Category

Tv

Pasta e primi, Ricette, Tv

Il magico risotto di Sookie, da Eat like a Gilmore

gilmore-girls-n6

Il magico risotto di Sookie è una di quelle ricette che ho sempre voluto provare.

E come dice Kristi Carlson è uno dei piatti iconici di Gilmore Girls.

In Gilmore Girls compare nella quarta puntata della prima stagione, ed è il cavallo di battaglia della chef.

Quando mi è arrivato il libro di Kristi Carlson “Eat like a Gilmore” è stata la prima ricetta che ho deciso di provare, cascasse il mondo.

Il menù che ho pensato per la mia Gilmore Girls Night ha sempre avuto un punto fermo: il magico risotto di Sookie.

E allora, senza indugi, ecco la ricetta, e vi prego fate esattamente quello che c’è scritto, anche se vi sembra che il basilico non ci azzecchi niente.

E ricordate di abbinare il vino giusto.

Continua a leggere…

Related posts
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Gennaio ciao, benvenuto Febbraio vedi di farcela
1 febbraio 2017
Mangia come una ragazza Gilmore
19 ottobre 2016
Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Eventi, Tv

Gilmore Girls night, il menù e il mio spiegone definitivo sul cerchio della vita

gilmore-girls-n2

gilmore-girls-n1E’ passata una settimana. Le ragazze, le Gilmore Girls sono tornate nelle nostre vite dopo 10 anni e dopo 10 anni
Amy Palladino ha chiuso il cerchio della vita con quelle che sono ormai a tutti note come le ultime 4 parole.

La mia è stata una serata intensa e impegnativa, perchè in onore delle ragazze Gilmore ho cucinato un intero menù tratto dal bellissimo libro di Kristi Carlson ” Eat like a Gilmore”.

Ne ho parlato per giorni, ci ho ragionato molto, volevo scegliere pietanze davvero significative, e di impatto emotivo, oltre che gastronomico.

Ecco dunque l’antipasto, le deviled eggs, le uova che finiranno dritte dritte sulla macchina di Jess.

La Autumn Sangria, dal compleanno di Rory.

Il magico risotto di Sookie e il Patti Melt, il panino preferito di Kirk.

Per concludere le Lemon Mini Cake Bundt, le tortine al limone servite a casa Gilmore.

E tanto caffè, per fare nottata e tante caramelle gommose e patatine a gusti improbabili.

Come se ci fossimo appena lasciate le Gilmore Girls e la loro stramba città sono ancora lì, e Amy Sherman Palladino ha fatto un lavorone per rendere questo ritorno a casa più che memorabile.

Questo post è il mio spiegone definitivo, in 5 comodi punti:

Continua a leggere…

Related posts
Cosa fare se ti regalano dei fiori (di zucca)
26 giugno 2017
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Waffle, aggeggi rosa e fantasia
27 marzo 2017
Cose da Foodies, Storie, Tv

Mangia come una ragazza Gilmore

14462957_1151761131570444_1250274970499769226_n

Il 25 Novembre su Netflix, mia ragione di vita a pari merito con il cibo, andrà in onda la nuova stagione di una delle serie Tv che ha a che fare con il cibo molto più di quanto si possa pensare.

Le ragazze Gilmore, Una mamma per amica, hanno conquistato negli anni diverse generazioni di fan per diversi motivi: una scrittura vivacissima, che fa della cultura pop, presente nelle continue citazioni e nei rimandi, il suo propulsore; un cast variegato che ha dato vita a personaggi unici entrati nella leggenda televisiva ( sono moltissime le citazioni di Gilmore Girls in altre serie culto e film), la musica, dai grandi classici del rock e del pop alle perle per intenditori.

E poi c’è l’uso del cibo.

Una delle centanaia di citazioni tratte dai dialoghi al cardiopalma delle serie, diventate di uso comune recita:

the four food groups consist of  fast food, junk food, frozen food, and takeout

Non è questo il luogo per spiegarvi e raccontarvi 7 anni di puntate allegre e tristi, e l’evoluzione di personaggi che ovviamente sono cresciuti e cambiati con lo scorrere degli anni.

Ma il rapporto di questi con il cibo è interessantissimo.

1453868150-advice-bed-depression-gilmore-girls-favimcom-2434673Il cibo dell’abbrutimento. Quante quante quante volte ci siamo chiuse in casa, a lacrimare per un amore perduto?

E beh, so benissimo che molte di voi adesso diranno che le pene d’amore vi hanno provocato inappetenza.

Per voi: stima, rispetto e andate oltre. Qui si parla appunto di dieta Gilmore, pigiama, pizza e galloni di gelato.

 

Continua a leggere…

Related posts
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Gennaio ciao, benvenuto Febbraio vedi di farcela
1 febbraio 2017
Il magico risotto di Sookie, da Eat like a Gilmore
5 dicembre 2016
Cose da Foodies, Eventi, Tv

Arriva in TV “La chef e la boss”

La-Chef-e-la-Boss-634x396

Non è un evento food, ma segnalarlo è doveroso.
Tra tanti talent più o meno credibili, più o meno realistici, dal 14 novembre, ogni venerdì alle ore 23:05, su Real Time (Canale 31 Digitale Terrestre Free, Sky canali 131 e 132, Tivùsat Canale 31) la chef Viviana Varese e la maître e sommelier Sandra Ciciriello,  saranno “LA CHEF E LA BOSS.
Le vicende professionali e personali di due donne, una chef e una maître, alle prese con l’apertura dello stellato Alice Ristorante all’interno di Eataly Milano Smeraldo.
Viviana, che abbiamo conosciuto a Rimini, al Blogfest, è una persona straordinaria, è una chef stellata, e a maggior ragione, a pochi giorni dall’uscita della Michelin 2015, che ha confermato che la maggior parte delle donne stellate sono in Italia, vale la pena sbirciare questa nuova trasmissione.
“LA CHEF E LA BOSS” non è una storia di cucina come tante, ma è un observational reality che racconta la dura vita di una cucina stellata.
Ogni episodio mostra le vicende professionali e umane che le due professioniste devono affrontare in
un nuovo spazio tutto da allestire: dai preparativi per il trasloco alla selezione dei collaboratori,
dall’organizzazione del lavoro all’inaugurazione. Saranno indaffarate nei primi 30 giorni di attività, alle prese con un tavolo di chef stellati e uno di giornalisti, e emozionate per il grande evento musicale con ospite d’eccezione Cris Cab
In cucina si farà notare anche la brigata: il sous chef Luigi, impegnato a inventare un piatto che entri nel menù di Alice; la capo partita ai secondi Olimpia, alle prese con la pressione del suo nuovo ruolo; il capopartita ai primi Ruzzel, che sta vivendo il suo sogno americano in Italia; la capo partita agli antipasti Beatrice, che vuole confermare la sua indiscutibile vena artistica all’interno del ristorante; l’addetta alla pasticceria Ida, vittima degli scherzi dei colleghi; i ragazzi di sala, sempre sottopressione affinchè sia tutto perfetto.
Alice è molto più di un ristorante, un vero e proprio laboratorio del gusto, dove le eccellenze del cibo e dell’alta cucina italiana sono il fiore all’occhiello di un progetto tutto al femminile, caratterizzato dalla passione e la creatività dei piatti di Viviana e dal talento rabdomantico di Sandra nella scelta delle materie prime. Continua a leggere…

Related posts
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Gennaio ciao, benvenuto Febbraio vedi di farcela
1 febbraio 2017
Il magico risotto di Sookie, da Eat like a Gilmore
5 dicembre 2016
Cose da Foodies, Tv

Ode al pomodoro, Pablo Neruda e lo spot che ” riempì di pomodori ” la TV

Non sempre la TV è cattiva maestra, e non sempre un commercial sul cibo presuppone galline e fornai storditi.

A volte uno spot di una nota passata di pomodoro ti fa alzare lo sguardo dal tablet, perché quelli che senti sono i versi struggenti e evocativi di uno dei tuoi poeti preferiti.
Ecco allora che anche 30 secondi di pubblicità possono essere colti, e belli come la poesia di Pablo Neruda.
‘Che sei subito in mezzo al profumo caldo delle piante di pomodoro, e riecheggia nella mente il sobbollire della salsa.
Subito l’immagine casalinga di mille barattoli da sbollentare, nonne e mamme e zie che parlano fitto, ridendo, mani colorate di rosso, pentole borbottanti, estate, caldo e foglie di basilico.

Continua a leggere…

Related posts
Cosa fare se ti regalano dei fiori (di zucca)
26 giugno 2017
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Sushi for dummies e il mio preferito
22 marzo 2017
Cose da Foodies, Storie, Tv

Viviana Varese, se la passione per la vita esplode nel piatto

P1030144

Rimini, 13 settembre. 
Viviana Varese fa lo showcooking delle 10.00, e cucina e chiacchiera, e spiega quello che fa con una solarità contagiosa. 

Lei e Sandrina, la sua socia, esperta di pesce e mare, quando raccontano, ti fanno respirare la salsedine, ed invece sei su un prato all’Embassy.
Osservo Viviana, che con Sandra, si ferma allo showcooking successivo, quello di Cristina Bowerman, e vedo Viviana attenta, anche ai gesti della collega.
Nel primo pomeriggio si parla di Chef donne, in un mondo che per tradizione è degli uomini.
Il panel è forse il più interessante della giornata, e tra le chef mi colpiscono proprio Cristina e Viviana.
Viviana non la conosco se non per quello che ho letto in giro, e per me sentirla parlare è una rivelazione. 
Ecco una donna davvero tosta, e comincio a pensare che in cucina sia una caratteristica imprescindibile.
Non è una tosta severa, però, o burbera.

Continua a leggere…

Related posts
Speciale Tavola del Mondo, Il contributo di Vichi De Marchi alla Tavola del Mondo
27 aprile 2015
#WeEatTogether, la Call Action di WE Women for Expo
10 aprile 2015
Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita
25 gennaio 2015
Cose da Foodies, Il Casato filo della Rosa, La Onlus, Storie, Tv

Stefania Barzini, nutrire il mondo, con ogni cellula del proprio essere

barzini-libro-306x414

All’inizio di questa storia la blogger per caso che è in me, non è l’immagine fashion che ho io nella mente, una Carrie Bradshaw curvy, a suo agio su tacco 12, e con il guizzo giornalistico di Barbara Stefanelli, ma una nerd che tablet, iphone e pc tra le mani,  fa ricerche su Petronilla.
All’inizio di questa storia è stato subito chiaro che avessimo bisogno che i contenuti di questo progetto fossero riempiti di qualità, che non fossero sufficienti le ricette del cuore, ma che avessimo bisogno delle storie, e delle donne che potessero raccontarcele.
Così è arrivata Maria Fermanelli, con la sua straordinaria azienda di qualità. Così è arrivata Elisia Menduni 
e così è arrivata su queste pagine Roberta Corradin. 
Quando abbiamo iniziato a cercarle, le donne, una dopo l’altra si sono legate, storie nelle storie.
E poi cercando Petronilla, la nerd all’inizio della storia, si imbattè in Stefania Barzini.
Leggendo un articolo in cui si consigliavano tre libri per l’estate, di questi uno era quello di Roberta Corradin, La Repubblica del maiale,  poi quello di Cristina Bowerman e l’altro, di Stefania.L’ultimo libro scritto da Stefania, Fornelli d’Italia, ripercorre 150 anni di storie Italiana attraverso la cucina e le donne. Continua a leggere…

Related posts
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Gennaio ciao, benvenuto Febbraio vedi di farcela
1 febbraio 2017
Il magico risotto di Sookie, da Eat like a Gilmore
5 dicembre 2016
Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Storie, Tv

Marcella Hazan, quando un piatto di tortellini cambia la vita

busara1
Potremmo definirla la Julia Child italiana, Marcella Hazan, che con il suo “ the Classic italian cook book: the art of italian cooking and the italian art of eating” nel 1973, riesce a eguagliare la rivoluzione che aveva compiuto nel 1961,  in America la cucina francese di Julia.
Marcella arriva negli Stati Uniti da Cesenatico, dove insegna e vive con il marito, originario di NY.
Quando lui decide di rientrare, negli States, Marcella lo segue con i figli.
Il primo impatto con la “non-cucina americana” deve essere stato abbastanza traumatico, e Marcella, che non ha mai dedicato molto tempo alla tavola, decide, ricettari alla mano di cimentarsi in ricette semplici.
Il mondo del gusto e della memoria si apre al palato e al cuore: ogni nuova ricetta che tenta, e’ una scoperta di personale capacità e di inconsci ricordi di casa.
Parte una scuola di cucina casalinga, che nel tempo diventa una vera e propria Accademia.
La sua e’ una cucina semplice, solida, con capisaldi gli ingredienti italiani.
La svolta che la porta nel firmamento dei grandi chef?

Continua a leggere…

Related posts
Cosa fare se ti regalano dei fiori (di zucca)
26 giugno 2017
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Waffle, aggeggi rosa e fantasia
27 marzo 2017