Category

Fuori Porta

Fuori Porta, Mangia e bevi, Storie

Sette consigli per un tour tra Umbria e Toscana

10612827_751857161544525_3289396527390629160_n

La mia mania del controllo si manifesta in tutto il suo splendore nell’organizzare viaggi, tour e itinerari.

La colpa, sappiatelo è dell’ansia, non dell’efficenza.

Ma viaggiare senza meta, girovagando non mi appartiene, già solo a scriverlo mi è venuta voglia di respirare in un sacchetto.

Che si tratti di un WE lungo, di un viaggio di lavoro o delle vacanze di famiglia io devo fare degli itinerari, devo trovare un tema e un fil rouge.

 7 e dico 7 cose che messe insieme faranno una vacanza indimenticabile.

Continua a leggere…

Related posts
Il Trono di Spade è ricominciato, cuciniamolo insieme
17 luglio 2017
Mini ciambellone al limone
10 luglio 2017
Rotolo di zucchine e cose dal mio orto
3 luglio 2017
Fuori Porta, Mangia e bevi

Nonna Sceppa, a Paestum, la cucina del Cilento

IMG_1114

 

Siamo state in questo ristorante di Paestum il primo giorno di ” Strade della Mozzarella”.
Dopo aver passato una mezza giornata a guardare gli altri mangiare, alle degustazioni degli chef delle Strade della Mozzarella, e con un’ agilità di scatto verso i tavoli dei produttori campani pari a zero, alla fine abbiamo ceduto alla fame, e seguendo le indicazioni delle hostess in hotel ci siamo ritrovate da Nonna Sceppa ( tra l’altro gomito a gomito con la fantastica e schicchissima Fiammetta Fadda e l’immenso Enzo Vizzari)
Nonna Sceppa è un ristorante a conduzione familiare, di sostanza, con piatti tipici del Cilento, confortevoli, succulenti e capaci di sfamarti con materia prima di qualità.
Piatti senza fronzoli, molto concreti, eseguiti in modo eccellente.
Su tutti il fritto di carciofi, sulla carta neanche una macchia d’olio, asciuttissimo, e la zuppetta napoletana, al solo pensiero torno di corsa a Paestum.

Continua a leggere…

Related posts
Fuori Porta, Mangia e bevi

Pasticceria Ferretti, a Peccioli, il bistrot che non ti aspetti

DSC_0472

Si chiama “pasticceria” ma è molto di più, è un luogo magico, che prende sul serio il valore della materia prima nella ristorazione.

Una filosofia che viene dichiarata con orgoglio dai proprietari, dai quali puoi farti raccontare di ogni portata la provenienza dei prodotti, e fa piacere sapere che ogni ingrediente non solo ha un luogo di origine, ma ha un nome e cognome, è una realtà del territorio che ci mette la faccia, oltre al lavoro e alla fatica.
I prodotti utilizzati inoltre sono rigorosamente biologici.
L’ambiente è semplice ma con quell’attenzione shabby chic che ne fa un luogo adatto a gastrofighetti ma anche a semplici buongustai. Continua a leggere…

Related posts
Il Trono di Spade è ricominciato, cuciniamolo insieme
17 luglio 2017
Mini ciambellone al limone
10 luglio 2017
Rotolo di zucchine e cose dal mio orto
3 luglio 2017