Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Eventi, Tv

Gilmore Girls night, il menù e il mio spiegone definitivo sul cerchio della vita

gilmore-girls-n2

gilmore-girls-n1E’ passata una settimana. Le ragazze, le Gilmore Girls sono tornate nelle nostre vite dopo 10 anni e dopo 10 anni
Amy Palladino ha chiuso il cerchio della vita con quelle che sono ormai a tutti note come le ultime 4 parole.

La mia è stata una serata intensa e impegnativa, perchè in onore delle ragazze Gilmore ho cucinato un intero menù tratto dal bellissimo libro di Kristi Carlson ” Eat like a Gilmore”.

Ne ho parlato per giorni, ci ho ragionato molto, volevo scegliere pietanze davvero significative, e di impatto emotivo, oltre che gastronomico.

Ecco dunque l’antipasto, le deviled eggs, le uova che finiranno dritte dritte sulla macchina di Jess.

La Autumn Sangria, dal compleanno di Rory.

Il magico risotto di Sookie e il Patti Melt, il panino preferito di Kirk.

Per concludere le Lemon Mini Cake Bundt, le tortine al limone servite a casa Gilmore.

E tanto caffè, per fare nottata e tante caramelle gommose e patatine a gusti improbabili.

Come se ci fossimo appena lasciate le Gilmore Girls e la loro stramba città sono ancora lì, e Amy Sherman Palladino ha fatto un lavorone per rendere questo ritorno a casa più che memorabile.

Questo post è il mio spiegone definitivo, in 5 comodi punti:

gilmore-snow1. La città e i suoi pazzi pazzi personaggi.

Alcuni sono invecchiati bene, altri meno, ma adesso prendete uno specchio e la foto di voi 10 anni fa: voi a che punto siete? In una ipotetica linea temporale dell’invecchiamento estetico siete un Kirk ( invecchiato benissimo ) o uno Zack ( OMG) ?
Però che bello rivederli tutti, con le follie, le caratteristiche immutate, le battute e le citazioni.

Il gazebo, il locale di Luke, la locanda di Lorelai, la palestra di gilmore-girls-n4Patty.

2. I dialoghi e le citazioni pop.

La Amy è da tutti considerata la maestra delle citazioni pop: canzoni, film, personaggi tv, tutto serve a raccontare la personalità soprattutto di Lorelai e Rory.

E non siamo rimasti delusi: dalle Kardashian a Kiefer Sutherland, passando da Noam Chomsky e Lena Dunham. Il trono di spade e Rory versione Kaleesi.

3. Il cibo

Uno dei co-protagonisti assoluti sebbene non accreditato nei titoli, è sempre stato il cibo.

E il cibo c’è, ed è presente in tutte le forme che tanto ama Lorelai: da asporto, surgelato, spazzatura e da fast food.

C’è persino un festival del cibo mondiale, una sorta di Expo 2015 a Stars Hollow.

E se parliamo di cibo, qui vi faccio un regalo, la ricetta del magico risotto di Sookie, direttamente dal libro Eat like a Gilmore.

 

4. Cose apparentemente incomprensibili, che però fanno parte della normalità di Gilmore Girls

Sono le cose che più mi hanno stranita inizialmente, ma poi ho rimuginato e poi ho capito.

Paul Anka, citazione di una puntata della sesta stagione, il guarda-parco che poi è il mitico Nate di Six Feet Under, nonchè compagno nella vita di Laureen Graham.

I nuovi dipendenti di Emily e l’assurda lingua di Berta.

Il fidanzato di Emily, che ommioddio, è il padre di Laura Palmer.

Ma qualcosa che non mi è piaciuto proprio c’è, ovviamente: alcuni stili di regia che si sono discostati dallo stile originale, l’inserimento del musical ( perchè perchè perchè) e sebbene io adori gli allestimenti in stile Alice in Wonderland ( la mia festa di non – compleanno dei 40 anni è stata così), non ho apprezzato molto balletti e coreografie varie.

5. Il cerchio della vita

E’ il mio nuovo tweet fissato, è lo spiegone definitivo e se volete ulteriori approfondimenti leggete il bellissimo post di Ausiello.

La Amy voleva finire proprio così, lo voleva già 10 anni fa

TVLINE | The original plan was to have Rory get pregnant right after college?
Yes, like at 22-years-old.

Il dialogo tra Rory e Christopher ce lo preannuncia, ed è li che capiamo tutto: Rory è Lorelai, Logan è Christopher, Jess è ( sarà Luke).

E Lorelai ce lo aveva preannunciato dalla psicologa

Avrebbe dovuto essere Luke, da sempre

8c01eaa9cae483b3_tumblr_oh8ch2zf1s1qc1t1so4_540Dice ancora la Palladino:

I always wanted [the story] to end in a Life Repeats Itself kind of way. The daughter following in the mother’s footsteps.

E certo questo ci ha scombussolato, eravamo tutti lì, pronti a celebrare un vero finale, ed invece no, la vita anche nelle serie tv fa dei gran giri e poi torna sempre lì, sotto un gazebo cittadino, meglio se addobbato per la festa del raccolto.