Pasta e primi, Ricette, Vegan&co.

Pesto di pistacchi, la ricetta originale di Bronte

pistacchi

pistacchi 2Oggi è il turno del pesto di pistacchi di Bronte.

Siete mai passati per la frustrazione di cercare in rete una ricetta il più possibile vicina all’originale, perché volete riprodurre esattamente quel sapore, e di conseguenza quel ricordo, quella precisa emozione?

Se passate qui abbastanza spesso saprete che a me capita di continuo, l’ultima fu la panzanella toscana.

Ma torniamo al pesto di pistacchi.

Sapete quante ne ho cercate e provate?

Alla fine mi è arrivata la ricetta direttamente da Bronte, e devo dire che è stata di gran lunga la più soddisfacente.

Io l’ho usato per condire gli spaghetti, e non so se sia la pasta più adeguata, ma comprendetemi: i maschi di questa casa amano la pasta lunga.

Dunque, ecco a voi la migliore ricetta del pesto di pistacchi di Bronte.

Ingredienti

pistacchi di Bronte pelati o in gheriglio gr. 50/100

noci in gheriglio Gr. 50/100,

olio d’oliva (q. b.)

sale e pepe

un mazzetto di basilico fresco

parmigiano reggiano

Procedimento

Facilissimo! Si frullare tutto per alcuni minuti fino a raggiungere una consistenza cremosa, aggiungendo per ultimo il parmigiano grattugiato.
Potete conservale in frigo per un paio di giorni o addirittura congelarlo.

Quanto a me, io l’ho usato subito per condire la pasta, e ci ho aggiunto dei pomodori confit che avevo messo sottolio.

Ricordate di diluire il pesto con un po’ di acqua di cottura.