Tag

bowerman

Cose da Foodies, Il Casato filo della Rosa, Mangia e bevi

5 donne per Fiorano for Kids, una cena tra amiche

11223870_507278249435318_4380944529776065970_n

Come già vi ho raccontato Fiorano for Kids è una manifestazione che abbiamo nel cuore, noi del Casato.
E’ stata una delle prime manifestazioni alle quali abbiamo partecipato in questo incredibile mondo del cibo, e grazie a Fiorano for Kids abbiamo potuto conoscere alcune donne incredibili.
Come non accorrere alla chiamata della cena di beneficenza?
E l’occasione è stata ghiottissima perchè si mangiava da Romeo Chef&Baker, i piatti di alta cucina di Cristina Bowerman, i dessert di Loretta Fanella, tutto accompagnato dal pane di Roberta Pezzella e il vino di Fiorano.
Sedute ad un lungo tavolo tra amiche, come Fabiana Gargioli, di Armando al Pantheon e Ornella De Felice e Katia Minniti di Coromandel.
Parlare di vita di progetti e di cibo.
Una serata da ricordare, come da ricordare  il progetto di Fiorano for Kids, a favore della ricerca sugli effetti della dieta chetogenica nel trattamento dell’epilessia infantile portato avanti dal Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Bambin Gesù. 
Presenti alla serata anche il Prof. Vigevano e la dott.ssa Romina Moavero – il cui assegno di ricerca è coperto dai fondi di FFK – del Dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù per raccontare come prosegue la ricerca finanziata dal progetto di beneficenza Fiorano For Kids..

La cena è stata una passeggiata estiva, a me ha fatto pensare al sole tra i filari della tenuta di Fiorano, e alle balle di fieno.
Continua a leggere…

Related posts
Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita
25 gennaio 2015
Come sopravvivere alla Festa della Rete 2014 e tornare stanche ma felici
20 settembre 2014
Tre libri e un film da “gustare” sotto l’ombrellone
21 luglio 2014
Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Pasta e primi, Ricette, Storie

Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita

Cristina-Bowerman-libro
All’interno del Progetto Petronilla per WE – Women for Expo, abbiamo cercato di raccogliere diverse voci e anime, dalla scrittrice famosa, alla blogger della porta accanto, giornaliste, ma anche donne comuni, grandi chef, ma anche mamme di famiglia, donne che non hanno mai lasciato neppure il proprio paese e, spero presto, anche voi, donne d’oltroceano. Quelle che sono nate all’estero ma della nostra Italia portano nel cuore i racconti e quelle che l’Italia l’hanno lasciata ma la portano a tavola ogni giorno a figli e nipoti.
Oggi vorrei raccontarvi la storia di una chef famosa, una nostra amica, una che ha fatto anche il viaggio di ritorno. Cristina Bowerman, la chef stellata di Glass Hostaria di Roma, infatti, è partita da Cerignola, è arrivata in America, ma poi è tornata in Italia. Ed ora ci aiuta e sostiene il Progetto Petronilla.
Comincia così il nuovo pezzo su la Voce di New York, buona lettura.
Related posts
Speciale Tavola del Mondo, Il contributo di Vichi De Marchi alla Tavola del Mondo
27 aprile 2015
#WeEatTogether, la Call Action di WE Women for Expo
10 aprile 2015
Meno 100 a Expo, e allora parliamone
23 gennaio 2015
Cose da Foodies, Eventi

Come sopravvivere alla Festa della Rete 2014 e tornare stanche ma felici

P1030188
Cronaca semiseria di un gruppo di outsider difficilmente impressionabili, che hanno per lo più stazionato all’Embassy, cioè la location del Food.
Per citare qualcuno, sperando di non risultare secca.
Le star della rete ci credono tantissimo, e si dividono in quelle che hanno un libro nella borsetta, un blog con moltissimi clic, e social da milioni di like, sono popolari e noti al grande pubblico, parlano di traffico e di percentuali, cucinano piatti solo con ingredienti degli sponsor e alle domande rispondono tirando fuori il libro dalla borsetta, e quelle che sono conosciute da un pubblico più specializzato, si conoscono tra loro, conoscono benissimo gli chef, parlano di influencer, Digital Pr, Social Eating, frequentano gli stessi locali a Milano, sono autoreferenziali, parlano di contenuti alti, di cultura ma strizzano l’occhio ai blogger nazional popolari.
I panel ai quali abbiamo partecipato sulla carta promettevano faville, e forse l’aspettativa ci ha giocato un brutto scherzo.
Il migliore è stato sicuramente quello delle chef, sul mondo della cucina al femminile.
Dominato su tutte da Viviana Varese e Cristina Bowerman, fantastiche per forza, determinazione e personalità. Nota a margine: Cristina twitta, fotografa, condivide su FB. Chef stellata e social. Continua a leggere…
Related posts
Speciale Tavola del Mondo, Il contributo di Vichi De Marchi alla Tavola del Mondo
27 aprile 2015
#WeEatTogether, la Call Action di WE Women for Expo
10 aprile 2015
Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita
25 gennaio 2015
Cose da Foodies, Storie

Tre libri e un film da “gustare” sotto l’ombrellone

download3
Sotto l’ombrellone, o ti annoi o leggi.
Non ci sono scuse.Se anche voi avete finito la trilogia di Hunger Games, e siete in attesa che George Raymond Richard Martin sforni il nuovo capitolo del Trono di Spade, qualcosa da leggere ve lo suggeriamo noi…
Tre libri diversi ad altissimo contenuto calorico e culturale.
“Ecco le dieci regole per osare, un vademecum prezioso a firma Boverman per le aspiranti chef e imprenditrici del settore Ristorazione: ricordati da dove vieni; trova la forza di essere diversa; sappi sempre dove vuoi andare; rispetta te stessa e il mondo in cui vivi; fatti valere come donna; riparti dalla stella; non piangerti addosso, ma guarda avanti; abbi il coraggio di essere una leader; abbraccia le altre culture; non smettere mai di imparare.”
“La Repubblica del Maiale”, di Roberta Corradin, e vi ritroverete a riconoscervi in ogni singola mania culinaria dagli anni 50 in poi.

Continua a leggere…

Related posts
Speciale Tavola del Mondo, Il contributo di Vichi De Marchi alla Tavola del Mondo
27 aprile 2015
#WeEatTogether, la Call Action di WE Women for Expo
10 aprile 2015
Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita
25 gennaio 2015
Cose da Foodies, Eventi, Storie

WE Women for Expo, un’ ambassador stellata, e le sue regole per osare. Cristina Bowerman

Dripping-di-gnocchetti-di-patate-Bowerman-Sadler-820x546

Cristina Bowerman è una forza della natura, e incasellarla in definizioni sarebbe scontato e inadatto al personaggio.
Perchè la sua carriera è un film d’avventura, fatta di opportunità create da lei stessa. Dalla carriera legale al trasferimento a San Francisco, e la folgorazione per la cucina.
Studio.
A leggere la sua Bio, e la sua Daily Routine , la parola studio emerge prepotente ed è la parola d’ordine.
Una vera secchiona, dunque, che passa dalla laurea in giurisprudenza, agli studi matti di cucina, con i quali doma la passione per ingredienti e materie prime.
Disciplina ferrea e perfetta conoscenza delle basi sono le regole che resteranno impresse nei suoi futuri lavori.
Ogni volta che arriva a meta, ricomincia a studiare.
Ogni volta riparte dalla conquista appena raggiunta.
Nel 2005 arriva a Roma, Trastevere, Glass Hostaria, locale al quale c’è bisogno di dare un’anima, e lei gliela da.
Siccome non di solo pane vive l’uomo, e neanche la donna, al Glass trova anche l’amore, e dopo un pò arriva un figlio.
E per il principio di cui sopra, per cui Cristina macina mete come se non ci fosse un domani, colleziona anche tre forchette del Gambero Rosso, una stella Michelin, un nuovo locale, Romeo.
Cristina è definibile? Continua a leggere…

Related posts
Speciale Tavola del Mondo, Il contributo di Vichi De Marchi alla Tavola del Mondo
27 aprile 2015
#WeEatTogether, la Call Action di WE Women for Expo
10 aprile 2015
Da La Voce di New York, i cavatelli di grano arso di Cristina Bowerman, ricetta della vita
25 gennaio 2015