Tag

presstour

Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Mangia e bevi

Sushi for dummies e il mio preferito

sushi sun2 ila

Buzzoole

Sushi, croce e delizia.

Amato da fashion blogger, corteggiato da food blogger.

Bello, instagrammabile, colorato al limite della saturazione.

Ma lo conosciamo?

Sappiamo realmente di cosa stiamo parlando?

DSC_0336Ancor prima di fotografarlo e mangiarlo, scopriamo due tre cose sul sushi.

Per prima cosa facciamo amicizia, presentiamoci, impariamo i nomi.

Sashimi ovvero fettine di pesce crudo o marinato in salamoia.

Nigiri,  pesce crudo su una polpettina di riso.

Temaki sono coni di alga farciti con pesce e riso.

Hosomaki sono piccoli cilindri con un pezzo di pesce avvolto in riso e alga nori.

Uramaki sono rotolini di pesce e verdure con il riso esterno senza alga ma con semi intorno.

Fatte dunque le dovute presentazioni, veniamo alle regole di base per rendere solida e duratura questa amicizia appena nata.

 Ora, che voi andiate al giapponese sotto casa o in pausa pranzo, o nell’ ultimo locale fodie, poco importa: queste sono le basi, diciamo il nostro sushi for dummies in 10 comode regole.

Continua a leggere…

Related posts
Il Trono di Spade è ricominciato, cuciniamolo insieme
17 luglio 2017
Mini ciambellone al limone
10 luglio 2017
Rotolo di zucchine e cose dal mio orto
3 luglio 2017
Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Eventi, Mangia e bevi

Come è andata a finire con il #planetafoodchallenge

DSC_0298-1

 

panorama dalla Foresteria Planeta

Questo è uno di quei momenti in cui tu, per quanto ti immagini e ti ispiri a Carrie Bradshaw, le gambe affusolate ripiegate sulla grande poltrona di Hayden, il fido mac in grembo mentre scrive ironica la prossima avventura, tu sarai sempre e irrimediabilmente Bridget Jones.
Con il sedere di Bridget, che alla sua prima diretta televisiva atterra sulla telecamera. No, non è un interpretazione tragica degli eventi, è esattamente come la sottoscritta si è sentita quando allegra e spavalda ha ricevuto la gentilissima mail di congratulazioni dal #planetafoodchallenge.
Ecco, un attimo prima ero Carrie con le sue splendide Manolo, letta la mail ero Bridget ubriaca che canta a squarcia gola All By Myself.
Ma perché tanta drammatica disperazione?
Il perché è presto spiegato: la famiglia Planeta aveva si scelto una mia foto, tra le molte che avevo inviato, ma tra tante proprio quella delle scacce. Continua a leggere…
Related posts
Speciale Ilaria&Elisia Project, cucinare la Sicilia come insegna Casa Planeta, le scacce, ricetta 14
23 settembre 2015
La FDR15, e il futuro che avanza
23 settembre 2015
Casa Planeta, pasta ca muddica, ricetta 13
2 luglio 2015
Antipasti, Contest e Collaborazioni, Ricette

Speciale Ilaria&Elisia Project, cucinare la Sicilia come insegna Casa Planeta, le scacce, ricetta 14

DSC_0154
Eccoci con l’ultima ricetta per il contest #planetafoodchallenge.

Le scacce sono tradizionalmente usate in Sicilia nei giorni di festa, e sono parte dei ricordi, dei riti familiari, tanto che non esiste una scaccia e le sue varianti, ma esistono molteplici ripieni, diversi tra loro, tramandati nelle famiglie, ricette custodite, replicate, migliorate e adattate ai propri gusti.
Come sempre la ricetta la potete trovare sul libro di Elisia, anche se il ripieno di queste che ho fotografato sono state eseguite da Silvia, con i ripieni tradizionali della sua famiglia. Prezzemolo, pomodori secchi, olive nere, acciughe, olio d’oliva e peperoncino per quella più bassa. Esplosiva, aggiungerei.Cipollata, patate, piselli, passata di pomodoro, parmigiano e caciocavallo ragusano nell’altra.Credo che #IlariaeElisiaProject continuerà anche dopo il contest, voglio provare ancora qualche ricetta di questo splendido libro.

Affavoriri! Continua a leggere…

Related posts
Come è andata a finire con il #planetafoodchallenge
11 novembre 2015
La FDR15, e il futuro che avanza
23 settembre 2015
Casa Planeta, pasta ca muddica, ricetta 13
2 luglio 2015
Contest e Collaborazioni, Cose da Foodies, Eventi

Taste of Roma 2014, l’alta cucina può essere Pop, e noi vi diciamo perchè

hdrimg-Chef_2014

L’alta cucina può essere pop?

Se i suoi interpreti sono universalmente assimilabili alle Pop Star, con un successo planetario che non conosce crisi, la risposta deve essere si.
Ma se nella musica, grandissima fama corrisponde a altissima fruibilità, nell’alta cucina ciò non è sempre possibile.
Non per tutti i suoi fan, assaggiare il menù degustazione di Heinz Beck e’ fattibile.
Non tutti gli ammiratori di Cracco possono recarsi con leggerezza ad assaggiare i piatti della carta del suo ristorante.

Poi arriva il Taste of Roma, dal 18 al 21 settembre, e se guardiamo ai numeri dello scorso anno e quelli previsti per questa edizione, il successo sta tutto nel rendere popolari esperienze genericamente riservate a pochi.
Durante questa edizione, con biglietti a prezzi davvero Pop, dai15 a ai 55 €, e 39 € per i corsi di cucina, si potranno fare tantissime cose: incontrare grandi chef, da Beck alla Bowerman, da Sorbillo a Usai, passando per chef Rubio e assaggiare grandi etichette di vini, provare attrezzature professionali da sogno.
Diverse modalità di accesso alla manifestazione, sono a questo link. Qui, invece, la possibilità di offerte e sconti sul’ acquisto dei biglietti.
Svelati in questi giorni i menù dei grandi chef presenti, tutti da assaggiare componendo il proprio personalissimo menù.
I piatti a Taste si acquistano in Sesterzi, la “valuta” dell’evento (1 Sesterzo= 1 Euro) che potrai caricare sulla Card. La card è disponibile alle casse dei Wine Bar ed alla cassa centrale e potrai caricarla in multipli di 5 tutte le volte che vorrai. ” Francesco Apreda (Imago all’Hassler) con ‘Caprese tiepida, liquida e affumicata’, la “Ricciola marinata allo yuzu e lemongrass su guacamole’ di Heinz Beck (La Continua a leggere…
Related posts
Il mio Instagram di marzo
22 maggio 2017
Gennaio ciao, benvenuto Febbraio vedi di farcela
1 febbraio 2017
Il magico risotto di Sookie, da Eat like a Gilmore
5 dicembre 2016